bokeh, abstract, background

Nell’infinito mondo delle decorazioni, le luci, si sa, hanno un ruolo rilevante.

Dopo aver compreso in questo articolo le modalità di posizionamento esistenti, qui approfondiremo la scelta del colore.

Spesso infatti ci ritroviamo, presi dall’entusiasmo, con le idee chiare circa il colore delle decorazioni ma in dubbio su quali siano le luci migliori per impreziosire e valorizzare l’insieme.

Prima di cominciare ci teniamo ad evidenziare che un ruolo fondamentale viene rivestito sempre dal gusto personale. L’albero di Natale è un elemento di decorazione del proprio mondo ed i propri spazi, quindi è importante che rispecchi in prima battuta il gusto e la personalità di chi lo allestisce.

Detto questo scivoliamo nel mondo del colore!

immagine babbo natale

La scelta del colore delle luci va di pari passo con quello scelto per gli addobbi!

Sembra una frase scontata eppure non lo è per tutti. E’ sconsigliato scegliere un colore semplicemente perché ci piace o perché lo abbiamo utilizzato l’anno precedente per decorazioni di colore diverso. Seguire un filo logico che si integri con la cromia giusta degli addobbi è più che indicato per ottenere un effetto armonioso ed elegante.

Facciamo innanzitutto una distinzione tra colori caldi e colori freddi.

Una base di partenza, dalla quale trarre spunto per orientarsi, è quella di determinare se il colore che abbiamo scelto per le decorazioni sia freddo o caldo. Per aiutarvi a capire meglio di cosa parliamo, vi segnaliamo qui sotto, un’immagine che vi mostra i colori ritenuti tipicamente freddi e caldi.

palette colori caldi e freddi

Premettiamo che rispetto ad ogni colore c’è sia una sfumatura più calda che una più fredda e che su questo argomento, a seconda dell’ambito di interesse, potremo scrivere un articolo intero e comunque non esaurirlo. Declinando l’argomento alle nostre decorazioni avremo tonalità FREDDE se scegliamo addobbi color rosa, blu, viola, verde chiaro o menta, indaco, turchese, celeste. Al contrario avremo decorazioni in tonalità CALDE se opteremo per il rosso, il bordeaux, l’arancione, il bronzo, il caffè, il verde abete, smeraldo o nelle varianti più scure e le decorazioni fatte in juta che appartiene prevalentemente alla gamma dei caldi ma all’occorrenza si può armonizzare bene anche con alcuni freddi. Il bianco, il nero, l’oro, l’argento e lo champagne possiamo considerarli colori neutri rispetto all’ambito delle decorazioni, quindi utilizzabili come dei jolly. Perciò se vedere il bianco abbinato al rosso piuttosto che al celeste sembrerà comunque un colore complementare ed armonico.

christmas, crystal ball, christmas tree

Definiamo la gamma di colore a cui appartengono i nostri addobbi.

Poniamoci a questo punto due domande:

  1. Quale colore o combinazione di colori ho scelto per le mie decorazioni di questo anno?
  2. Appartengono ai colori CALDI o FREDDI?

Generalmente, salvo la scelta di un albero multicolor, è preferibile scegliere o un unico colore oppure un accostamento di colori appartenenti alla stessa categoria (Calda o fredda) miscelati al massimo ad un colore neutro (nero o bianco). Questa ovviamente non è una regola assoluta ma una indicazione per chi non sa come direzionare le sue scelte o per chi vuole dare al proprio albero un aspetto sicuramente armonico ed elegante.

Riassumendo: scegliere massimo tre colori. Tutti e tre caldi o tutti e tre freddi. In alternativa vanno bene due appartenenti alla stessa gamma calda o fredda ed uno jolly ( bianco, nero, oro, argento, champagne). In generale, salvo alberi multicolore, meglio non andare oltre i tre colori complessivi.

Definita la gamma di colore a cui appartiene il nostro albero siamo pronti per scegliere le luci.

Fin qui abbiamo capito come determinare la gamma di colore dei nostri addobbi, ora siamo pronti per scegliere il colore delle luci che seguirà la gamma scelta per gli addobbi.

Capiremo nel paragrafo successivo come abbinarle.

Scelta del colore delle luci

christmas tree, bokeh, colorful

I colori ad oggi disponibili per le luci sono innumerevoli: rosse, bianche calde, bianche fredde, fucsia, blu, verdi, celesti, multicolor, viola.

Se avete scelto per l’allestimento dell’albero un colore freddo orientatevi sulle stesse tonalità appartenenti alla gamma fredda viceversa con i caldi. Ad esempio, se i colori scelti sono celeste, bianco ed argento, il colore delle luci più adeguato sarà quello bianco freddo o celeste. Se al contrario la decorazione è calda e quindi avete optato per il classico oro e rosso, scegliete luci che riprendano la stessa tonalità e quindi in questo caso rosse e bianche calde.

Se preferite luci di un solo colore, allora vi consigliamo di orientarvi tra la tipologia bianca fredda o bianca calda preferendo la prima se i colori dell’albero sono freddi e la seconda se i colori sono caldi. Sono infatti luci neutre e andranno ad enfatizzare ogni tipo di allestimento.

Se avete scelto per gli addobbi un unico colore che ricade tra quelli jolly, quindi ad esempio se allestite un albero tutto di bianco, potete abbinare luci a vostro piacimento sia bianche che fredde.

Capitolo a parte per l’albero multicolore rispetto al quale ogni azzardo è concesso. Se avete addobbi variegati, poco coerenti nelle forme e nei colori, una soluzione è quella di sbizzarrirvi nella decorazione inserendo luci multicolore! Questo renderà il vostro albero più coerente nella sua varietà e renderà l’insieme più armonico.

Ci teniamo a concludere l’articolo rinforzando un concetto importante: i suggerimenti che vi abbiamo dato sono validi ma non rigidi. Non esiste alcuna legge ferrea rispetto alle decorazioni natalizie. Il Natale è colore, gioia, ricordi, tradizioni, calore, luce. Sembra scontato dirlo ma deve rappresentare ciò che ci fa stare bene.

I nostri sono suggerimenti che seguono linee generali dettate dalla cromaticità, l’eleganza e la sobrietà ma nulla vieta di giocare con colori a contrasto anziché complementari e affini. Un esempio simpatico è quello che vi proponiamo in un prossimo articolo relativo alle decorazioni e agli abbinamenti di colori che si possono utilizzare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *